Semifreddo alla ricotta

Preparazione: 60 min Cottura: 14 min 8 4 ring 10x10 cm
Pubblicato nel numero: 202 - Giugno 2017

Ingredienti

dacquoise alle mandorle:
30 g di zucchero
100 g di albumi
80 g di zucchero a velo
70 g di farina di mandorle
meringa all’italiana:
125 g di albumi a temperatura ambiente
250 g di zucchero
50 g d’acqua
inoltre:
200 g di panna montata
150 g di ricotta di pecora o mista
100 g di fragole a pezzi
decorazione:
120 g di fili di isomalto
fragole

*prodotto consentito

Fase 1. Dacquoise: in una ciotola montate gli albumi con lo zucchero semolato, aggiungete gradualmente lo zucchero a velo e in seguito la farina di mandorle e amalgamate delicatamente. Inserite il composto in un sac à poche e su una teglia rivestita con carta forno formate un quadrato di 22×22 cm.

Cuocete a 180° con forno statico per 14 minuti, poi sfornate e lasciate raffreddare.

Image

Meringa all’italiana: scaldate l’acqua con 200 g di zucchero fino a 110°.

A parte montate gli albumi a neve con i restanti 50 g di zucchero poi, quando lo sciroppo avrà raggiunto la temperatura di 121°, versatelo a filo sugli albumi continuando a montare fino a quando la massa non si raffreddi. Conservate in frigo.

Frullate le fragole e passatele nel colino, poi unite la ricotta passata nel setaccio, la panna montata e mescolate delicatamente. Aggiungete la meringa al composto e amalgamate.

Fase 2.3. Incidete con i 4 ring la pasta dacquoise. Con l’aiuto del sac à poche riempite i ring con la massa semifredda, livellatela e trasferite i dolci in freezer  per 6/8 ore. Prima di servire, sformate i semifreddi, dividete in diagonale ogni quadrato e decorate con fragole e fili di isomalto.

Image
Image
  • La Dacquoise è una preparazione base della pasticceria francese. Sembra una meringa, ma l’aggiunta di farina di nocciole o di mandorle e la cottura ad una temperatura più alta, la rende più morbida. Ideale alternata a creme perchè, proprio grazie alla sua morbidezza, si amalgama meglio alla farcitura.
  • L’isomalto ha caratteristiche fisiche simili allo zucchero, si trova in commercio in grani o in polvere. Viene utilizzato nel cake design per ottenere decorazioni trasparenti. Una curiosità: non provoca le carie dentali!
Condividi Su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RICEVI GRATUITAMENTE IL NOSTRO EBOOK CON LE MIGLIORI RICETTE: